Storia

logoIl San Gregorio calcio, dopo 5 anni di assenza, nell’ anno 2013/14 si iscrive nuovamente al campionato fgci .La società è guidata dal Presidente Francesco Proietto e composta da: Straropoli Maurizio, Curello Simone, Curello Saverio, Galati Gregorio, Fiamingo Giuseppe, Castagna Antonino, Ventrice Antonio, Cilurzo Fabio e Simonetti Pasquale. Società che gode anche un settore giovanile con 35 circa ragazzini iscritti partendo dalla categoria primi calci arrivando alla categoria esordienti.
Nel 2013 la squadra, parte dalla seconda categoria acquistando il titolo della società capistranese;
è proprio in quell’anno, dopo un campionato scoppiettante che vedeva sfuggire la vittoria finale alla società giallorossa di un solo punto dovuto ad una partita persa a tavolino; per essersi presentati in ritardo a causa di problemi meccanici al bus che trasportava la squadra, il regolamento assegnava la partita persa a tavolino nonostante il ricorso della stessa società presentato in un secondo momento con addirittura la penalizzazione di un punto, posizionandosi dietro Filadelfia e san Pietro Maida (alla fine dopo lo spareggio che attribuiva la vittoria al Filadelfia).
La squadra terza classificata, guidata dal Mister Egidio Grande riuscì a vincere le due finali play off di cui la finalissima disputata nel campo del san Pietro Maida stesso per 0-2 reti di Simonetti Gregorio e Simonetti Egidio, festeggiando cosi il salto di categoria nella prima serie.
L’Anno 2014/15 l’ A.S.D. San Gregorio parte dalla prima categoria, campionato difficile e pieno d’insidie. Inizia male il San Gregorio causa infortuni e problemi lavorativi di alcuni giocatori decisivi della rosa, In effetti allo stop del campionato per le vacanze natalizie la squadra giallorossa si trova ultima in classifica , a questo punto piove sul bagnato e si aggiunge il cambio di guida tecnica della squadra dovuto ai problemi di salute di Mister Grande, quindi per forza maggiore toccava a Mister Curello Saverio ex calciatore della stessa squadra giallorossa il compito di cercare di risollevare la squadra da quest’annata stregata. Fortunatamente con il rientro dei giocatori riusciva a compattare il gruppo e addirittura raggiungere la salvezza con tre partita d’anticipo obbiettivo che si era posto la società ad inizio campionato.
Anno 2015/2016 il san Gregorio dopo la salvezza dell’anno passato riparte per disputare il campionato di prima categoria. La squadra viene affidata a Pino Alessandro Mister quotato per la sua bravura esperienza e preparazione nella categoria. Pronti via, non parte benissimo la squadra giallorossa, in effetti al girone d’andata si trova nelle posizioni di bassa classifica e quindi la società a capo del presidente Proietto alla riapertura del mercato decide di andare a perfezionare la rosa in alcuni punti dove mister Alessandro riteneva fondamentali.
Fatto ciò arrivano a disposizione del mister quattro giocatori di cui due extracomunitari under. Ecco che la compagine giallorossa dopo duro lavoro, iniziava a carburare partita dopo partita in effetti la vedeva protagonista (addirittura nel rush finale confezionava ben 7 vittorie consecutive in campi inaspettati), travolgendo la classifica che la vedeva posizionata alla fine del campionato 5° in classifica. Classifica che la portava a disputare le finali play off. Là prima finale si disputava in casa della blasonatissima Rombiolese che si era posizionata 2° in classifica. Finale attesissima con un pubblico delle grandi occasioni, anche in quella gara il San Gregorio stupisce e rompe tutti i pronostici addirittura rifilando ben 4 goal (2 Simonetti Gregorio e 2 Landhing) alla compagine biancoceleste con una partita da incorniciare negli anni. Dopo lo scoglio Rombiolo, il San Gregorio trova alla finalissima il Maida squadra 4° classificata di grande spessore tecnico. Oramai si viaggia sulle ali dell’entusiasmo, anche se la stanchezza si incomincia a sentire visto che la squadra giallorossa allestita ad inizio campionata per la salvezza e con una rosa non ampissima, addirittura si trovava con tre giocatori infortunati. Finalissima che nonostante ciò il giallorossi vendono cara la propria pelle, vedendo sfuggire il sogno promozione solo ai tempi supplementari con il risultato di 2-1 dopo una partita combattuta , ché si era messa bene per il San Gregorio passando in vantaggio con il gladiatore della squadra Egidio Simonetti, poi raggiunto solo dal dischetto da un rigore dubbissimo concesso dal mediocre arbitro, nulla da togliere ovviamente alla squadra di Maida per la vittoria finale, anzi porgendo a fine gara i complimenti dovuti. Quindi alla fine un campionato superlativo per il San Gregorio con un risultato inaspettato da tutti. I ringraziamenti vanno ai tifosi che sono stati numerosi e vicini alla squadra,alla società che con tanti sacrifici a raggiunto un ottimo traguardo, e per concludere a tutti i giocatori dal primo all’ultimo e per concludere al nostro mister Pino Alessandro. GRAZIE FORZA SAN GREGORIO………